Normativa

Notizie brevi
(26/5/2017) Il pasto domestico bocciato dal tribunale di Napoli
  Il tribunale di Napoli si č espresso contro la possibilitą di portare il pasto da casa per la refezione a scuola «ritenendo che al diritto alla libertą di scelta individuale del genitore vadano contrapposti altri diritti fondamentali della collettivitą, anch'essi di rango costituzionale, come il diritto all'uguaglianza e alla salute e la partecipazione a una comunitą sociale, quale appunto quella scolastica». Č quanto fa sapere l'assessore all'Istruzione del Comune di Napoli, Annamaria Palmieri. Il tribunale, come spiegano da Palazzo San Giacomo, ha rigettato il ricorso di urgenza presentato dalla mamma di un alunno di una scuola cittadina che aveva sostenuto la scelta di poter sostituire la refezione scolastica con un pasto portato da casa. «Il giudice, dando ragione alla scuola non solo ha respinto l'urgenza della richiesta, ma ha anche ritenuto, come da sempre sostenuto da questa Amministrazione, che la valenza educativa della refezione non possa essere contestata e soprattutto che la fruizione collettiva dello stesso pasto sia ispirata ai principi di uguaglianza di cui all'art. 3 della Costituzione, che č il valore a cui tutti noi ci riferiamo ogni giorno», aggiunge l'assessore


Cerca
Menu principale
Contattaci
Login
adidas superstar 80s metal toe white adidas superstar marroni adidas superstar xeno grey superstar rosse e nere superstar scarpe grigie superstar rosse nuove